Operazioni dei NAS di Taranto e Bari: tonnellate di olio evo contraffatto e oltre 150 kg di alimenti sequestrati

Controlli a tappeto hanno consentito ai Carabinieri del N.A.S. di Taranto di verificare le condizioni igienico-sanitarie di numerose realtà del settore alimentare nella provincia di Taranto. 

Gli esiti di questi controlli hanno accertato svariate irregolarità presso un paio di ristoranti, una gelateria, un’azienda agrituristica e un punto di ristoro. Nello specifico, è stato disposto il sequestro amministrativo di oltre 150 kg di alimenti per condizioni igienico-sanitarie e strutturali inadeguate, per irregolarità condotte nelle procedure di autocontrollo Haccp o nell’etichettatura. 

Il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Taranto ha anche disposto la chiusura di alcune attività e depositi privi di SCIA sanitaria.

Nella località di Cerignola, invece, i N.A.S di Bari hanno condotto una serie di operazioni con il coinvolgimento del Gruppo Carabinieri per la Tutela della Salute di Napoli e i Nuclei di Napoli, Salerno, Taranto, Foggia, Campobasso, Potenza e del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia, nonché in collaborazione con il Nucleo Veterinario di supporto Areale Nord dell’Esercito Italiano di Padova.

Questa imponente squadra ha eseguito 18 decreti di perquisizione locale nei confronti di 7 soggetti del luogo ai quali sono stati contestati reati come associazione per delinquere finalizzata alla sofisticazione di sostanze alimentari destinate alla commercializzazione, frode nelle pubbliche forniture militari e adulterazione.

L’indagine è partita nel settembre 2023 e ha coinvolto più province a livello nazionale, portando già al sequestro di circa 42 tonnellate di olio sofisticato, in procinto di essere commercializzato, ma in parte immesso sul mercato e presentato come olio extra vergine di oliva italiano.

Approfondimento: Come scegliere l’olio extravergine di oliva, i consigli per riconoscere l’olio contraffatto e quello buono

Durante queste recenti operazioni, le perquisizioni hanno fatto scoprire ben 71 tonnellate di sostanza oleosa, più di 600 litri di clorofilla usata per la sofisticazione dell’olio, attrezzature, macchinari, documentazioni e strumenti vari. Il tutto è stato sottoposto a sequestro, insieme a un centinaio di bottiglie di champagne, per un valore stimato di 900mila euro.  

Fonti:
Ministero della Salute – Carabinieri NAS Taranto: controlli alle attività alimentari, carenze igieniche e sequestro di prodotti non conformi
Carabinieri – Olio sofisticato venduto come extra vergine. Operazione del NAS

Sara Arca
Sara Arca

Da sempre molto sensibile ai temi della sicurezza alimentare, in quanto editor di RichiamiAlimentari.it porto all’attenzione dei consumatori notizie rilevanti, sicure e ufficiali sul mondo del food e dell’industria alimentare, tra cui, in particolare, le segnalazioni sui ritiri e i richiami di prodotti in vendita nei supermercati di tutta Italia. Allo stesso tempo, coltivo un interesse più ampio nei confronti della tutela dei consumatori e di tutte le iniziative che promuovono una corretta informazione a protezione della salute delle persone.